fbpx
RICHIEDI INFORMAZIONI

Diagnosi e cura nell'uomo e nella donna

Di che cosa si occupa la tricologia?

La tricologia è una branca della dermatologia che si occupa in modo specifico di fisiologia e patologia di capelli e peli.

Di norma ci si rivolge al medico tricologo in caso di malattie dei capelli e, in particolare, quando ci si accorge di una loro eccessiva caduta o diradamento.
I capelli rivestono per l’uomo una funzione simbolica molto forte e pertanto il medico tricologo deve essere in grado di affrontare gli aspetti più emotivi e psicologici del paziente.

Esistono soluzioni per la caduta dei capelli?

I tricologi nel corso degli ultimi anni, specialmente grazie alle recenti evidenze scientifiche, hanno acquisito una grande conoscenza sulla struttura del capello, del suo ciclo e delle cause che ne determinano la caduta.

Anche se non esiste una terapia medica realmente risolutiva della caduta dei capelli, il dermatologo tricologo ha oggi a disposizione delle armi con cui può contrastare e controllare la caduta o il diradamento.

Prima il paziente si appresta ad affrontare il problema della caduta del capelli più è semplice, e possibile, cercare di risolverlo o quantomeno di tamponarlo.

In primis il medico tricologo valuterà la salute generale del paziente tramite esami specifici: alcune carenze vitaminiche o nutrizionali così come specifiche alterazioni ormonali possono infatti essere la causa della caduta dei capelli.

Successivamente il medico tricologo potrà, in base alla gravità della caduta in atto, all’età ed al sesso del paziente, può prescrivere delle terapie farmacologiche mirate in grado di contrastare, rallentare o fermare la caduta dei capelli.

Esistono inoltre alcuni trattamenti particolarmente innovativi, quali quelli di medicina rigenerativa, che possono dare risultati interessanti.
Il PRP (plasma ricco di piastrine) è uno di questi. Si tratta di un potente concentrato di fattori di crescita in grado di stimolare la rigenerazione dei tessuti. Si ottiene grazie ad una tecnica che prevede la centrifugazione del sangue autologo (cioè prelevato dallo stesso paziente) all’interno di un processo che termina con la produzione di una parte di plasma ad alta concentrazione di piastrine che viene reiniettato nel cuoio capelluto del paziente.

Affidati ai nostri professionisti!

Prenota ora il tuo appuntamento in Poliambulatorio Lunardon

WhatsApp Scrivici su WhatsApp